amaie

Come ci si aspettava, è stato affidato ad Angela Ferrari, già presidente del CdA di Amaie, l’incarico di direttore generale di Rivieracqua, la società a totale capitale pubblico creata per gestire il servizio idrico integrato provinciale.

A deciderlo è stato il Consiglio di Amministrazione, convocato d’urgenza dopo il caso del presunto concorso truccato e le dimissioni dell’ex direttore Gabriele Saldo indagato nell’inchiesta.

Per ora Angela Ferrari manterrà l’incarico in distacco fino a gennaio.

In questo momento è indispensabile avere un organo direttivo compatto e al completo. Tanta, infatti, la carne sul fuoco nei prossimi mesi: il conferimento di Amaie e Amat in Rivieracqua, la presa in carico del depuratore di Imperia, le tubature groviera del Ponente e, come se non bastasse, il periodo di siccità che continua imperterrito.

Articolo precedenteConcorsi Rivieracqua, salgono a sette gli indagati
Articolo successivoImperia, Fossati: “Capacci non ha la maggioranza, basta guardare i numeri”