[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videourl=”https://vimeo.com/202529427″ videoadsurl=”https://vimeo.com/224092271″ adsurl=”https://www.sialpieve.com/”]Turismo da record in tutta la Liguria nel 2016.

Per la prima volta dal 2002, le presenze, ossia le notti trascorse nelle strutture ricettive, hanno sfondato quota 15 milioni, con un incremento del 5,34% rispetto al 2015.

I dati della ricerca condotta dall’Osservatorio Turistico Regionale sono molto incoraggianti e testimoniano un trend in crescita che fa ben sperare il settore turistico e i commercianti liguri per i prossimi anni.

Tra le quattro provincie, la Provincia di Imperia si è posizionata come fanalino di coda con una crescita delle presenze del 3,2%. Un risultato buono, ma comunque sotto la media regionale.

Nonostante tutto sono molte le aspettative anche tra gli albergatori e i commercianti del Ponente.

Rimangono però alcuni dubbi: questo trend positivo sarà costante? E porterà effettivamente opportunità lavorative nella nostra Provincia?

Fulvio Fellegara, segretario generale della CGIL Imperia, spiega: “Sono dati sicuramente incoraggianti, ma il nostro è un turismo mordi e fuggi, quindi porta lavoro precario. Bisogna lavorare tutti insieme per allungare la stagione e per portare arrivi significativi durante tutto il corso dell’anno.”

Articolo precedente1982 – Ad Alassio l’Italia prepara il Mondiale
Articolo successivoRiviera Time Salute: la colonscopia