Il Consiglio provinciale questa mattina ha approvato all’unanimità l’affidamento in house del servizio del trasporto pubblico locale alla Riviera Trasporti spa per il quinquennio 2022-2027 (rinnovabile per i cinque anni successivi). Il provvedimento, formulato con un atto di indirizzo, è stato preso dopo un dibattito in aula durante il quale sono intervenuti i consiglieri Mario Conio, Luigino Dellerba, Claudio Scajola, Giorgio Giuffra, Enrico Ioculano, Alberto Biancheri.

Tutti, unitamente al presidente Domenico Abbo che con grande determinazione ha voluto questa presa di posizione, hanno sottolineato come la scelta sia quella migliore per garantire il servizio e la continuità aziendale di RT spa, società che ha come azionista di maggioranza la Provincia. È stata anche sottolineata la necessità di chiedere con forza alle autorità competenti la revisione della ripartizione del finanziamento statale e regionale in materia di Trasporto pubblico locale (Tpl), affinché alla Provincia di Imperia venga riconosciuta una quota adeguata alle peculiarità del territorio che deve coprire il servizio.

Sul tema, sollevato dal consigliere Claudio Scajola, il presidente Abbo ha dichiarato: “Ho più volte sollecitato in tal senso la Regione e l’assessore di riferimento. Mi auguro che si addivenga a una ripartizione più equa dei fondi”. Durante la discussione è stato inoltre ribadito l’impegno affinché ai lavoratori di RT sia assicurato lo stipendio in questo periodo di grande difficoltà finanziaria della società di trasporto. Sul tema del personale il Presidente Abbo ha ringraziato le maestranze per il comportamento responsabile assunto nonostante le note traversìe della società.

Articolo precedenteImperia: lezioni all’aperto per gli studenti del Ruffini presso l’oliveto sperimentale di Garbella
Articolo successivoGiornata dei Sentieri Liguri, il vicepresidente Piana: “Natura ed experience su misura domenica 26 settembre per famiglie ed escursionisti”