video

 

L’assemblea societaria dell’azienda pubblica Riviera Trasporti, ha approvato oggi il bilancio consuntivo 2017.

“Un bilancio che purtroppo chiude con un segno meno e un buco di 1,4 milioni,” spiega il presidente della RT, Riccardo Giordano. A pesare sul bilancio il risarcimento di alcuni lavoratori, per un totale di circa 2 milioni, imposto da una sentenza.

Durante la riunione sono state presentate anche le linee guida per il piano di risanamento che deve affrontare queste perdite, ma soprattutto l’indebitamento storico della società che ammonta a circa 20 milioni.

“Il risanamento e la messa in sicurezza dell’azienda passa per la valorizzazione delle proprietĂ  immobiliari,” prosegue Giordano.

Tra gli immobili che RT vorrebbe mettere in vendita c’è anche il deposito RT di San Martino a Sanremo. Notizia che ha destato immediatamente molte preoccupazioni sia in cittĂ  sia all’interno dell’amministrazione Biancheri. Al Comune viene chiesta la variante per la destinazione d’uso, propedeutica alla vendita.

L’amministrazione si è, però, detta disponibile a soluzioni turistico ricettive e non commerciali per la paura della possibile apertura di un centro commerciale che andrebbe ad intaccare il tessuto economico della zona.

Arrivano rassicurazioni dal presidente di RT: “Nei prossimi giorni troveremo una soluzione capace combaciare le esigenze dell’azienda con quelle della cittĂ  e dei sanremesi.”

RT si trova quindi di fronte ad un bivio o tentare la via del risanamento o andare verso l’ipotesi di un concordato preventivo. Entro i primi di settembre il futuro dell’azienda pubblica dovrebbe essere più chiaro.