Sei mesi fa un’importante novità andava a cambiare radicalmente le abitudini dei cittadini di Riva Ligure: entrava ufficialmente in vigore il sistema “porta a porta spinto” per la raccolta differenziata dei rifiuti, avviato grazie alla collaborazione tra la Civica Amministrazione e la municipalizzata Amaie Energia e Servizi.

A distanza di sei mesi, gli obiettivi ed i risultati raggiunti hanno portato al raggiungimento di numeri record rispetto alla quantità di materiale raccolto: dati che candidano Riva Ligure ad essere un punto di riferimento per tutto il territorio regionale in tema di differenziata e che incoraggiano a proseguire con ancor più determinazione sulla strada intrapresa.La popolazione rivese, nonostante alcune fisiologiche difficoltà legate all’avvio del progetto, ha risposto positivamente al cambiamento: nel periodo marzo/agosto, la percentuale di raccolta differenziata è stata dell’80,34%, con il picco dell’85,33% registrato ad aprile, eletto ufficialmente il mese più “riciclone”.

“Il risultato che stiamo realizzando con il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti ci rende particolarmente fieri – commenta il Sindaco Giorgio Giuffra – e lascia ben sperare per il futuro. I miei complimenti vanno ai cittadini ed alle imprese del nostro Comune che stanno dimostrando grande sensibilità per la tutela dell’ambiente e delle generazioni future. I numeri collocano Riva Ligure ai primissimi posti a livello regionale. Dobbiamo – prosegue – continuare così, cercando di mantenere l’ottimo trend di questi primi sei mesi. Un particolare ringraziamento va all’Assessore all’Ambiente Franco Nuvoloni, agli altri miei collaboratori, ai dipendenti comunali, ad Amaie Energia e Servizi, al Centro di Innovazione Ambientale del Centro di Formazione “G. Pastore” di Imperia per il prezioso lavoro che stiamo svolgendo insieme, mirato anche alla mitigazione dei disagi e dei problemi che possono sorgere trattandosi dell’introduzione di metodi ed abitudini nuove. L’impegno – conclude – di tutti gli attori coinvolti e dell’Amministrazione è e resterà massimo”.

L’impegno, che proseguirà senza sosta, della Civica Amministrazione, coadiuvata oltre che dalla municipalizzata anche dal Centro di Innovazione Ambientale del Centro di Formazione “G. Pastore” di Imperia, per informare e sensibilizzare i cittadini è stato continuativo, grazie all’organizzazione di numerose assemblee pubbliche, alla consegna dei kit, alla presenza costante di operatori ed impiegati allo sportello comunale, così come non sono mancate numerose attività di educazione ambientale nelle scuole della città di ogni ordine e grado, tali da ottenere la Bandiera Verde da parte della FEE (Foundation for Environmental Education), che sarà ufficialmente consegnata il prossimo 22 settembre, in occasione del tradizionale Consiglio Comunale Straordinario e Solenne di San Maurizio Martire, Santo Patrono.

“L’ottenimento della Bandiera Verde – chiosa Giuffra – è il coronamento di un percorso formativo di educazione ambientale alla raccolta, al riuso, al riciclo ed alle modalità di riduzione dei rifiuti che, grazie alla disponibilità della Dirigente Paola Baroni e del corpo docente, tutti gli alunni della Scuola Primaria “Sandro Pertini” e della Secondaria di Primo Grado “Guglielmo Marconi” hanno seguito”.