Riva Ligure, la scuola primaria “Sandro Pertini” riottiene la Bandiera Verde

Per il sesto anno consecutivo sventola su Riva Ligure la Bandiera Verde, il riconoscimento internazionale che certifica l’impegno delle scuole nella promozione della sostenibilità attraverso l’educazione ambientale.

Ad aggiudicarsi l’ambito vessillo quest’anno è stata la scuola primaria “Sandro Pertini” dell’Istituto Comprensivo di Riva Ligure San Lorenzo al Mare, coinvolgendo 88 alunni e le docenti nel progetto “Così diversi, così vicini” sul tema del rispetto della biodiversità. La cerimonia dedicata alla certificazione Eco-Schools e relativa Bandiera Verde si è svolta questa mattina in piazza Matteotti alla presenza del sindaco Giorgio Giuffra, consiglieri comunali, alunni e docenti. La bandiera è stata consegnata dalle Referenti FEE, Albina Savastano e Marina Dri.

“Con l’ottenimento della Bandiera Verde, le nostre scuole intendono collocarsi come punto di riferimento nel campo della tutela dell’ambiente, diffondendo nella comunitĂ  locale buone pratiche e stili di vita sostenibili – spiega il sindaco Giuffra. – Significativo il fatto che la cerimonia, alla quale ha preso parte il Gruppo Alpini Riva Santo Stefano insieme al gruppo FIDAS Riva Ligure, sia coincisa con gli onori alla nostra Repubblica, nella vigilia della Festa del 2 giugno. D’altronde, l’Italia sarĂ  tanto piĂą forte quanto sarĂ  capace di interpretare sogni, aspettative ed aspirazioni delle generazioni future”.

“Il progetto scaturisce dalla consapevolezza del forte impatto che l’essere umano con le sue attivitĂ  ha avuto sul mondo naturale. Come docenti ci siamo chieste in che modo accompagnare la crescita dei nostri alunni promuovendo un atteggiamento ecologico e rispettoso, che si prenda cura dell’ambiente naturale, sapendo che tutto è interconnesso e che il benessere di tutti è strettamente legato allo stato di salute della natura intorno a noi”, sottolinea la fiduciaria Clara Musso.

Ogni classe ha affrontato in modo diverso il vasto tema, avendo come comune denominatore la consapevolezza che i luoghi del nostro quotidiano nascondono una loro biodiversitĂ  da tutelare, siano essi prati fioriti, piccole aiuole di giardini pubblici o anonimi lembi di terreno ai bordi di una strada o di una pista ciclabile. Si è realizzato il tipico terrazzamento ligure, per conoscere la flora e la piccola fauna tipica della macchia mediterranea. Guidati dall’esperto prof. Alessandro Bloise gli alunni hanno osservato la flora e la fauna presenti alla foce del torrente Argentina, come l’equiseto, la thuia, il rosolaccio, il giunco, e poi il germano reale, il cigno e alcuni gabbiani. Fino ad arrivare all’incontro ravvicinato con animali legati a specie meno note e “attraenti” (insetti, ragni, rettili e anfibi), per conoscere i piĂą diversi aspetti della vita animale, dal cibo al sonno, dal corteggiamento alla riproduzione, con l’obiettivo di far comprendere l’importanza di proteggere tutta la natura e non solo gli elementi piĂą affascinanti.