Riva Ligure, il sito archeologico avrà un nuovo accesso sicuro e fruibile da tutti. Opera cofinanziata da Regione Liguria

Presentata questa mattina, durante una conferenza stampa in Comune, il nuovo collegamento che permetterà la fruizione dell’area archeologica di Capo Don a Riva Ligure.

L’opera, cofinanziata da Regione Liguria con 75 mila euro, e approvata durante l’ultima giunta regionale, permette di portare avanti un progetto a cui l’amministrazione tiene molto e che si attendeva da molto tempo. “Due anni fa abbiamo aperto lo spazio multimediale che ha visto oltre 4mila presenze nel periodo d’apertura. Questo ci ha dato un motivo in più per proseguire,” spiega il sindaco Giorgio Giuffra.

L’area adiacente alla via Aurelia ha sempre presentato difficoltà di accesso per la pericolosità dell’attraversamento pedonale.

Il nuovo accesso, sarà nel “tronco morto” della strada per Castellaro dove verrà creato anche un parcheggio fruibile dai visitatori.

“Il sito sarà quindi fruibile non solo durante eventi organizzati, come in passato, ma durante tutto il corso dell’anno,” aggiunge Giuffra. 

L’accesso sarà possibile in totale sicurezza anche a persone con disabilità. Il primo cittadino conferma inoltre che non tramonta l’idea originale di creare una passerella sopra la via Aurelia che colleghi l’area alla pista ciclabile.

L’assessore regionale Marco Scajola commenta: “La cosa più bella di tutto questo lavoro per il territorio è il confronto con i sindaci. Soprattutto quelli dei piccoli comuni che hanno pochi fondi per portare avanti progetti ambiziosi. Il finanziamento nasce anche da una recente visita del presidente della Liguria Giovanni Toti. Con la collega Ilaria Cavo ci siamo presi a cuore questa opportunità.”

“Un investimento per Riva Ligure è un investimento che crea prospettive culturali e turistiche in tutto il Ponente,” aggiunge Scajola.

L’intervento prevede anche un percorso protetto con delle passerelle all’interno del sito archeologico per ammirare gli scavi.

Durante l’incontro di oggi l’amministrazione, insieme all’assessore Scajola hanno discusso anche di altri progetti. Tra questi il collegamento di via Pastonchi, con la ciclabile e il centro cittadino.