giorgio giuffra

3 notizie di reato inviate in Procura, 5 accertamenti edilizi e demaniali per segnalazioni di presunti abusi, 4 sinistri stradali rilevati di cui uno con ferito, 349 atti amministrativi vari, 2.204 punti decurtati, 2.644 contravvenzioni per un totale accertato di oltre 320mila euro. Sono questi alcuni numeri, in estrema sintesi, dell’attività svolta nel 2022 dalla Polizia Locale di Riva Ligure, guidata dal Comandante Alfio Sciuto.

Un anno di ripartenza, dopo le restrizioni Covid, che ha visto gli agenti impegnati in prima linea sul territorio. Il 2022 è infatti stato caratterizzato da importanti eventi che hanno richiesto attivitĂ  di coordinamento e presenza, come il “Bomba Day” di maggio e l’esibizione delle Frecce Tricolori di ottobre 2022, per fare alcuni esempi.

Nei primi mesi da gennaio a marzo, gli agenti hanno portato avanti un’attività di verifica del rispetto della normativa COVID in particolare negli esercizi commerciali. Sono stati effettuati complessivamente 33 controlli e sono state elevate 2 sanzioni.

Il Comando, ha inoltre assicurato il controllo dell’entrata e dell’uscita degli alunni della scuola primaria, gli accertamenti anagrafici anche per conto di altri enti pubblici, la presenza costante durante tutte le manifestazioni, in particolar modo quelle estive ed il presidio del mercato settimanale del lunedì.

Al centro dell’attenzione anche la lotta al degrado ambientale. La Polizia Locale è intervenuta procedendo con la rimozione di 7 veicoli abbandonati e relative operazioni di bonifica.

“Terminata la pandemia, durante la quale anche la nostra Polizia Locale è stata inserita dal Ministero dell’Interno nel grande apparato di controllo del territorio resosi necessario, la nostra comunitĂ  stava ritrovando una nuova normalitĂ , quando, nella primavera scorsa, la barbara aggressione della Russia nei confronti dell’Ucraina ha prospettato nuove emergenze di livello internazionale. Non possiamo pensare che fatti apparentemente lontani non abbiano sortito su di noi alcun effetto: la vita è sicuramente cambiata anche con riferimento alle difficoltĂ  economiche, alla convivenza civile, al rapporto tra cittadini ed Istituzioni – afferma il sindaco del Comune di Riva Ligure, Giorgio Giuffra. – Il grande tema all’orizzonte è quello della costruzione e della ricostruzione di un rapporto con il territorio e le persone, che dopo il Covid sono molto cambiati non solo nelle richieste, ma anche nel modo di porsi e di avanzare queste stesse richieste. Il mio auspicio è che il nostro Comando, sebbene le forze a sua disposizione siano minori rispetto ad altre realtĂ  simile alla nostra, riesca a raggiungere questo fondamentale obiettivo, dedicandosi ancora di piĂą alla protezione ed alla cura di Riva Ligure. A tutti gli agenti, oltre a trasferire la mia gratitudine per l’impegno fino ad oggi mostrato, vanno i miei piĂą fervidi auguri per il loro Patrono, San Sebastiano”.