Un mese fa il sindaco di Riva Ligure, Giorgio Giuffra, aveva annunciato sul proprio profilo facebook la volontà di pubblicare i video di chi abbandona ingobranti nelle isole ecologiche. “Quando non riusciremo a procedere all’identificazione dei soggetti coinvolti, mi prenderò l’onere di postare i video interessati con l’hashtag «rifiutolatuamaleducazione» sulla mia pagina Facebook”, aveva spiegato il primo cittadino.

Da allora sono trascorsi 30 giorni e per due volte il sindaco ha pubblicato i video di quelli che definisce “impostori”. L’ultimo risale tuttavia a circa tre settimane fa, segno che la campagna sembra produrre dei risultati positivi in termini di deterrenza. “Sta funzionando, ma non abbassiamo la guardia”, afferma Giuffra. “Stiamo pensando a soluzioni alternative per i luoghi dove non ci sono le telecamere”. In questo senso, potrebbero presto essere istituite le guardie ambientali.