Giuffra differenziata

53,43% è la percentuale di raccolta differenziata in Liguria nel 2019. Un numero superato di circa trenta punti dal comune di Riva Ligure che si attesta all’81%. Unica cittadina in provincia di Imperia a superare la soglia dell’80 e tra le più green, sotto questo punto di vista, in regione.

I dati sono stati ufficializzati da alcuni giorni e il sindaco Giorgio Giuffra li ha così commentati ai microfoni di Riviera Time:

“Certamente è un aspetto positivo sul quale riflettere e puntare la nostra attività amministrativa dei prossimi mesi – dice. Soprattutto in questo periodo pandemico dimostra che quando c’è un forte senso di responsabilità e di comunità si ottengono grandi risultati. Raggiungere l’81% ed essere il primo comune della provincia di Imperia e uno dei più performanti della Liguria ci riempie di orgoglio, ma ci fa anche rimboccare le maniche per ottenere sempre risultati migliori”.

Giuffra ha poi voluto ringraziare i suoi concittadini dicendo: “L’amministrazione deve fornire ai cittadini tutti gli strumenti per raggiungere questo tipo di obiettivi e loro devono confermare l’impegno che ci hanno messo fino a oggi. Mi sento in dovere di ringraziarli perché hanno fatto davvero un lavoro strepitoso“.

Il primo cittadino non dimentica poi la ditta che si occupa della raccolta a Riva Ligure, Amaie Energia: “Il loro operato ha fatto sì che potessimo raggiungere questo obiettivo e soprattutto che il comune fosse sempre più pulito e bello. Con il lavoro congiunto di amministrazione, azienda e cittadini abbiamo ottenuto questi risultati, ora non arrestiamoli ma continuiamo a incentivare la raccolta”.

Articolo precedenteBordighera, 69 casi di Covid al 24 novembre. Il sindaco Ingenito: “I numeri evidenziano un leggero miglioramento”
Articolo successivoViaggio nella storia di Imperia: l’antico lavatoio di Piani