L’Amministrazione Comunale di Riva Ligure offre la possibilità di effettuare un check up gratuito a tutti i cittadini residenti e maggiorenni, recandosi dal lunedì al venerdì, dalle ore 7,00 alle ore 9,30, presso il centro prelievi, in via Giardino 5.

L’iniziativa è valida fino al prossimo 31 dicembre, è su base volontaria e vuole essere il primo passo per occuparsi della popolazione a partire dallo stato di salute, offrire quindi la possibilità ad ognuno di dedicare un po’ di tempo e di attenzione alla cura di sé ed evitare il più possibile l’insorgere di stati patologici. Amministrare vuol dire pensare non solo alle strade, agli edifici, ma anche, e soprattutto alle persone che costituiscono la comunità.

“Riva Ligure – spiega il Sindaco Giorgio Giuffra – si appresta ad ospitare un’iniziativa prestigiosa al centro della quale troviamo la prevenzione con check-up gratuiti. Un robusto lavoro di squadra che vede al nostro fianco anche l’Asl1 Imperiese ed il suo Direttore Generale Marco Damonte Prioli, che ringrazio per l’attenzione riservata. E’ importante – prosegue – che la Civica Amministrazione diventi protagonista come diffusore della cultura della salute. Concretamente, la collaborazione con l’ASL1 Imperiese si traduce in una sanità più vicina al cittadino e capace di attivare la crescita di comunità solidali ed attive per avvicinare e responsabilizzare la popolazione a virtuosi percorsi di prevenzione”.

L’iniziativa è stata definita in collaborazione con ASL1, che integrerà il progetto con la pianificazione di incontri informativi e di sensibilizzazione sui temi della salute e dello star bene, ai quali i cittadini saranno invitati a partecipare, al fine di acquisire le corrette informazioni ed una maggiore consapevolezza, al fine di conservare e promuovere la salute e lo stato di ben-ESSERE del singolo e della collettività.

“Questo Progetto – dichiara il vicepresidente e assessore della sanità di Regione Liguria Sonia Viale – costituisce un esempio virtuoso di sinergia e collaborazione tra enti pubblici, che, lavorando in rete, garantiscono servizi alla persona di qualità e a chilometro zero, secondo un modello in assoluta sintonia con il Piano Regionale Socio-Sanitario”.

“Un modello di integrazione tra Pubbliche Amministrazioni – afferma il Direttore Generale di
ASL1 Marco Prioli – che in un’ottica di collaborazione e condivisione degli obiettivi, mette al centro la persona e crea un sistema di servizi alla portata delle singole esigenze ed in prossimità del proprio domicilio”.

Articolo precedenteSanremo, domani venerdì 29 marzo la Via Crucis all’Opera Don Orione
Articolo successivoVentimiglia, ripartirà domenica il servizio del bus turistico