Ristoratori solidali a Ventimiglia. Offrono cibo ai volontari del fango e invitano altri colleghi ad unirsi a loro

Non tutti i commercianti ventimigliesi sono stati travolti dalla piena del Roja che ha risparmiato diverse zone della città. Proprio da quelle aree non invase dall’acqua e dal fango è scattata la prima e più immediata solidarietà con tante persone che si sono presentate ai negozianti in enorme difficoltà offrendo il loro aiuto.

C’è chi invece la solidarietà l’ha voluta esprimere in un altro modo, come quel gruppetto di ristoratori risparmiati dalla devastazione che si sono ricavati uno spazio sull’angolo della piazza antistante il Municipio ed hanno allestito un punto di ristoro per tutti i volontari e anche per i loro colleghi che lavorano h.24 per ripulire l’attività commerciale e ricominciare prima possibile.

“L’idea è partita da Diego Pani gestore del ristorante Marco Polo – dice Barbara Pisano del Bookaffè – che da ieri ha iniziato a preparare, da solo, qualche piatto da distribuire. La sua idea ci è piaciuta e abbiamo subito pensato di affiancarlo per poter dar da mangiare a molta più gente. Un ringraziamento va a Eurodrink che ci offre le bevande e Mondo Carta per posate e piatti usa e getta”.

“Io per fortuna non ho avuto danni – dice – ma mi sono sentita di dare una mano ai tanti volontari e a chi ha bisogno di uno spuntino o anche un piatto caldo per poi poter tornare a ripulire i negozi. Poter aiutare qualcuno che ha bisogno è molto bello e per certi versi anche commovente. Chi non l’ha mai fatto lo dovrebbe fare perchè fa bene allo spirito e al corpo”.

Fin quando ci sarà bisogno noi ci saremo – spiega Barbara Pisano – e se si proporranno altri ristoratori che ci vogliono seguire ben vengano. Intanto annunciamo che domani ci sarà il minestrone e Diego lo fa buonissimo”.