È mancato poco, solo qualche decimo di secondo, per consentire ad Amanda Embriaco di giocarsi sino alla fine la sua possibilità di ottenere il pass per le paralimpiadi di Tokyo 2020 che come tutti sanno si svolgeranno in questo 2021, dal 24 agosto al 5 settembre.

Impegnata nella prova di Coppa del Mondo di canoa che si è svolta a Szeged in Ungheria, l’atleta della Canottieri Sanremo allenata da Monica Albarelli si è fermata in semifinale nella sua categoria: un crono di 56,30” sui 200 metri nella sua specialità KL3 l’ha inchiodata in quinta posizione, la prima non valida per accedere alla finale e giocarsi tutte le sue chance per il Giappone. Purtroppo, se non ci saranno delle defezioni dell’ultima ora, la Embriaco dovrà rinunciare al sogno olimpico più immediato.

“C’è un po’ di inevitabile delusione – dice Sergio Tommasini presidente della Canottieri Sanremo – ma il percorso sportivo di Amanda non cambia di una virgola. Tra due settimane gareggerà in Polonia a Poznan nei Campionati Europei, a settembre volerà a Copenaghen per i Mondiali. Il suo grande obiettivo a questo punto non può che essere Parigi 2024 con le Olimpiadi organizzate dai nostri vicini di casa”.

Articolo precedenteCovid: vacanza in campagna per 1 italiano su 5
Articolo successivoCancellazione treni thello, Ioculano: “Urgente l’aumento degli intercity per compensare danni a pendolari e turisti”