Rilevamenti geologici a Capo Mele, sul posto l’imbarcazione da soccorso Stem Jet “Gianni Cozzi”

Nei giorni scorsi l’imbarcazione da soccorso Stem Jet “Gianni Cozzi” della Squadra nautica Protezione Civile SS. Trinità – Città di Imperia ha effettuato un servizio in mare di supporto a professionisti impegnati in rilevamenti geologici di un versante franoso.

In particolare un geologo imbarcato ha effettuato un sopralluogo presso una falesia rocciosa, difficilmente raggiungibile da terra, nei pressi del promontorio di Capo Mele, effettuando riprese in alta definizione, poi trasformate in immagini 3D del sito, che serviranno per stabilire successivi ed eventuali interventi per la messa in sicurezza dell’area.

Il servizio rientra nell’ambito delle molteplici attività di soccorso, prevenzione e tutela ambientale, svolte dalla Squadra Nautica, che vede operare fianco a fianco volontari specializzati della Protezione Civile SS. Trinità e della Squadra comunale di Imperia, la maggior parte dei quali messi in atto sotto il coordinamento diretto della Capitaneria di Porto di Imperia, cui la squadra fa constante riferimento per la propria attività in mare.

Articolo precedenteCovid, Toti: “Lunedì al via le prenotazioni terze dosi di vaccino per la fascia 40-59 anni”
Articolo successivoLa Granfondo Milano-Sanremo tra le cinque più belle d’Europa