E’ previsto per il 23 febbraio il terzo incontro aperto a tutti i cittadini di Riva Ligure per spiegare il nuovo servizio e formare tutti i presenti per una corretta differenziazione dei rifiuti.
Il 1° marzo 2018 spariranno i cassonetti stradali aperti a tutti e si partirà con il servizio domiciliare e con il servizio per il Centro Storico, così come spiegato in sede di consegna dei kit della differenziata.
Sono più di 1.000 gli utenti che hanno diligentemente ritirato il kit, con una media di circa 100 utenti ad appuntamento, perfettamente in linea con le attese di completare la consegna ai circa 2.800 utenti durante gli appuntamenti previsti dal nuovo calendario delle consegne. Prima del fatidico giorno, per andare incontro ai lavoratori e ai non residenti, sono previste consegne anche al sabato mattina ed anche di pomeriggio.
La risposta dei cittadini rivaschi – commenta il Sindaco Giorgio Giuffra – è stata superiore alle aspettative e questo fa ben sperare circa  i tempi di raggiungimento degli obiettivi imposti: il 65% della differenziata e il 45% dell’effettivo riciclaggio.”
“Quelli intorno al 1° marzo saranno giorni intensi e carichi di criticità, il servizio di predisposizione del passaggio al porta-a-porta è stato progettato per ottenere il massimo risultato in breve tempo e con le minori dimenticanze possibili. Siamo certi che i cittadini avranno comprensione”.