[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videourl=”https://vimeo.com/221074739″ videoadsurl=”https://vimeo.com/224092271″ adsurl=”https://www.sialpieve.com/”]Continua a tenere banco la questione del servizio di raccolta rifiuti a Sanremo tra critiche, risposte, agitazione dei dipendenti di Amaie Energia e inciviltà di alcuni cittadini.

Qualche giorno fa un gruppo di cittadini ha lasciato davanti al Comune i sacchetti non ritirati. Ieri gli addetti all’igiene urbana riuniti al mercato dei fiori hanno chiesto a gran voce la riorganizzazione del servizio e hanno dichiarato lo stato di agitazione stufi della situazione. Mentre sui social media compaiono ovunque foto di sacchetti abbandonati per strada.

Anche l’Asl 1 Imperiese si è inserita nella discussione chiedendo a Comune e Amaie di trovare una soluzione per evitare rischi igienico sanitari.

Insomma, una situazione complicata proprio alle porte della stagione estiva che, secondo le previsioni, farà un boom di presenze. In questi giorni Amaie sta lavorando per garantire un servizio migliore, anche in previsione dei grandi afflussi dei prossimi mesi.

Di tutto ciò ne abbiamo parlato con l’Amministratore Unico di Amaie Energia, la società a totale capitale pubblico a cui è affidato il servizio.

Articolo precedenteAbbo a Riviera Time: “Autocritica? Si per la biblioteca, non per Via Cascione”
Articolo successivoIl partigiano “Cimitero” e la brutalità della guerra