scuolabus

“Bisogna monitorare attentamente e costantemente l’attuazione di tutte le misure previste per rientro a scuola in sicurezza e in presenza: dal tracciamento periodico e capillare del personale scolastico e degli alunni allo scaglionamento delle lezioni, dal potenziamento del trasporto pubblico alla fornitura negli istituti di formazione professionale dei dispositivi di protezione e dei fondi per la sanificazione fino al sostegno finanziario di interventi sull’edilizia scolastica per adeguare gli spazi”, elenca le priorità il capogruppo del Partito Democratico Articolo Uno, Luca Garibaldi, illustrando l’ordine del giorno presentato dal Gruppo PD, e approvato all’unanimità, per la riapertura in sicurezza dell’anno scolastico.

E guardando in prospettiva aggiunge: “Bisogna creare misure adeguate a supporto dei minori che vivono situazioni di particolare povertà educativa e criticità sociali, economiche e psicologiche che la pandemia ha amplificato e che ci ha lasciato in eredità e arginare la dispersione scolastica. Poi bisogna cominciare a lavorare su un presidio di salute nelle scuole e negli istituti formativi, con funzione di prevenzione e monitoraggio, che coinvolga competenze mediche, infermieristiche e psicologiche in stretto coordinamento con i servizi territoriali, perché il Covid ha riportato l’attenzione sul tema della tutela della salute in ogni luogo e la presenza di presidi sanitari a scuola diventa un elemento centrale”, conclude il capogruppo commentando le altre proposte contenute nell’ODG.

Articolo precedenteLiguria promossa a pieni voti per i livelli essenziali di assistenza (griglia LEA 2019), Toti: “Avanti con potenziamento dei nostri servizi”
Articolo successivoSanremo: i Carabinieri denunciano 33 persone per indebita percezione del reddito di cittadinanza