Dopo le numerose proteste di turisti e residenti, il Sindaco di Rezzo, Renato Adorno, ha deciso di rispolverare una vecchia ordinanza che vietava ogni forma di nudismo a tutti i frequentatori di zone vicine ai corsi d’acqua su tutto il territorio comunale.

L’ordinanza firmata dal primo cittadino e trasmessa al comando della stazione dei Carabinieri di Pieve di Teco è stata resa necessaria dalla sempre più frequente abitudine di godersi una giornata ai laghetti di Rezzo in totale libertà. Impone, quindi, di indossare indumenti e costumi idonei a coprire le parti intime maschili e femminili.

Le sanzioni per i trasgressori variano da €25 a €500.