gianni berrino

“Il convegno di ieri ‘Le Vie del Sale tra Provenza, Liguria e Piemonte’ svoltosi presso il salone delle Feste del Castello Clavesana di Rezzo ha portato una volta di più alla ribalta l’importanza storica, paesaggistica e turistica delle ‘Vie del Sale’ grazie a questa interessante tesi di laurea presentata da Rinaldo Adorno. É stata l’occasione per evidenziare i cammini, le vie e sentieri attorno a cui in passato sono stati costruiti i nostri bellissimi borghi, ancora oggi autentici e veri, e dare un senso importante alla loro collocazione sui crinali delle nostre montagne. Bisognerà fare sicuramente una ricerca di fondi europei per poter valorizzare questa particolarità del Ponente ligure e della vicina Francia, ma fin da subito si può partire per valorizzare l’esistente e costruire un prodotto turistico chiamato appunto ‘Le vie del Sale’ che possa permettere agli amanti della mountain bike e delle passeggiate di percorrere questi fantastici luoghi pieni di storia e cultura”. Così l’assessore al turismo Gianni Berrino.

Articolo precedenteVentimiglia candidata a Città Europea dello Sport 2023: ieri la visita della commissione di valutazione Aces Europe
Articolo successivoAlassio, 7° Campionato Italiano di Traina Costiera per società: terzo posto per l'”Ancora” di Santo Stefano al Mare