Il presidente del Consiglio regionale Alessandro Piana illustra la programmazione dei prossimi lavori dell’Assemblea legislativa e annuncia che, a breve, tornerà a riunirsi in aula: “Due settimane fa io stesso avevo proposto, nel corso delle riunioni dell’Ufficio di presidenza, e anche il presidente Toti lo ha proposto in una lettera rivolta a tutti i consiglieri, che le sedute del Consiglio tornassero a svolgersi il più presto possibile in aula, abbandonando la modalità in videoconferenza, perché ritengo sia importante, da parte delle istituzioni, dare il segnale di un graduale ritorno alla normalità. Occorre, però, da parte dei soggetti preposti – precisa – valutare la capienza dell’aula per assicurare il distanziamento sociale fra i colleghi consiglieri e anche fra il personale”.

Piana ha sottolineato di avere già individuato, a questo proposito, un protocollo di sicurezza circa gli accessi, gli spostamenti, i servizi garantiti e la selezione del personale che potrà assistere ai lavori: “Io sono il responsabile della salute dei consiglieri e dei dipendenti dell’Assemblea legislativa e devo, dunque, agire nella massima sicurezza tuttavia, qualora i tecnici dichiarassero che l’aula in via Fieschi non fosse adeguata – assicura – verrà tempestivamente individuata una collocazione più idonea alle esigenze di tutela igienico sanitaria richieste dalla situazione, ma il Consiglio tornerà a riunirsi nel modo consueto”.

Il presidente conclude ricordando che anche gli altri Consigli regionali stanno procedendo con sedute in videoconferenza e stanno esaminando la possibilità di ritornare alle riunioni in aula.

Articolo precedenteEmergenza coronavirus: le Partite Iva annunciano una serrata ad oltranza dei negozi
Articolo successivoSan Bartolomeo al Mare: riapre venerdì l’area ecologica di via Faraldi, per il conferimento gratuito degli ingombranti