Pietro Mannoni 30-01-20

Nei nostri studi il segretario provinciale del PD, Pietro Mannoni, commenta i risultati delle regionali in Emilia e quali potrebbero essere le ripercussioni sulle vicine regionali in Liguria.

“La vittoria di Bonaccini è stata una buona notizia per il Partito Democratico. Un presidente che ha lavorato bene e gli elettori hanno riconosciuto il suo impegno. Anche in Liguria gli elettori dovrebbero fare esattamente così, valutare quello che è stato fatto. Siccome Toti e la Giunta regionale hanno lavorato male, credo ci sia lo spazio per ragionare insieme ai cittadini e fare una proposta credibile al fine di cambiare rotta in Liguria,” commenta.

Tra gli aspetti più deficitari, secondo Mannoni, ci sono la gestione della sanità, del Piano di Sviluppo Rurale e del dissesto idrogeologico.

A breve il Partito Democratico dovrebbe lanciare la campagna elettorale. L’asse PD-M5S sembra ormai cosa fatta.

“Il nuovo segretario regionale Simone Farello ha inaugurato la sua segreteria, di cui facciamo parte anche io e Antonio De Bonis per il Ponente ligure, con una prima riunione nella quale si è detto che noi ci siamo e che un’alleanza con i Movimento 5 Stelle è una cosa positiva. Nel giro di una settimana uscirà il candidato presidente mettendo in campo una coalizione che saprà portare avanti i temi importanti per la Liguria e per la provincia di Imperia,” spiega Mannoni nella video-intervista visibile integralmente a inizio articolo.