“Il Festival di Sanremo non pensa sulle risorse derivanti dal canone,” queste le parole diffuse dalla Rai tramite un comunicato seguito a un articolo del quotidiano La Stampa che faceva i conti in tasca alla nota kermesse canora.

La manifestazione costa alla Rai circa 16 milioni di euro, ma l’incasso si aggira intorno ai 23 milioni di cui 1 millione derivante dalla vendita dei biglietti.

Un evento quindi che non va a gravare sui contribuenti.  Anzi, è una delle risorse più importanti per la Rai, grazie al contenimento dei costi, agli introiti pubblicitari e ai ricavi commerciali.

Come ben si sa Maria De Filippi ha rinunciato al suo cachet, mentre il compenso di Carlo Conti si aggirerebbe intorno ai 650 mila euro. Notizia, oggetto di numerose polemiche negli scorsi giorni.

Sempre nel comunicato, la Rai fa sapere che il suo cachet non si riferisce al singolo evento canoro, ma ad un contratto di esclusiva che comprende la conduzione, la direzione artistica del Festival e di Radio Rai e la realizzazione di altre trasmissioni in qualità di autore e conduttore.