laura cane

Proseguono le strategie e gli avvicinamenti in vista delle prossime elezioni provinciali.

In attesa che il presidente della Provincia Fabio Natta comunichi la data delle provinciali, è infatti lui a dover indire l’appuntamento nei 40 giorni precedenti o successivi alla scadenza del suo mandato (5 maggio), il gruppo vicino al sindaco di Imperia Claudio Scajola continua a muoversi sottotraccia.

Di qualche giorno fa la notizia che proprio il sindaco Scajola sia interessato alla presidenza, voce da lui smentita, ma che di fatto trova riscontri da molte e differenti fonti, più o meno vicine all’ex ministro.

Sarebbe il sindaco di Aurigo e vicepresidente della Provincia, Luigino Dellerba (fedelissimo di Scajola), a portare avanti le trattative per la creazione di una lista.

Dopo l’entrata in vigore della legge Delrio (la 56/2014), il presidente non viene più eletto direttamente dai cittadini ma dai sindaci e dai consiglieri comunali della Provincia.

Per il ruolo di presidente sono candidabili solo i sindaci che non sono in scadenza nei prossimi 12 mesi. Mentre per il consiglio comunale hanno diritto a candidarsi sia sindaci sia consiglieri comunali. Le liste, inoltre, non possono avere più del 60% di componenti dello stesso sesso.

Diversi gli amministratori locali che sarebbero stati contattati. Tra questi, per le quote rosa, in pole position ci sarebbe Laura Cane, presidente del consiglio comunale di Taggia: giovane, alla prima esperienza politica, figlia dell’ex sindaco di Terzorio Luciano Cane (vicino anche lui all’ex ministro Scajola) e che in questi mesi d’amministrazione ha saputo ritagliarsi un ruolo mettendosi in mostra nell’area centrodestra della Provincia.

“Sarebbe per me una bella esperienza formativa e di crescita. Non nego che mi piacerebbe e che la reputo un’opportunità. Non sono però stata ancora contattata da nessuno,” commenta Cane.

Lei nega ufficialmente, ma che le sia stato in realtà chiesto, almeno in forma preliminare, è una notizia che è confermata dai ben informati. Ci sarebbero oltretutto stati alcuni incontri nelle settimane e nei mesi scorsi direttamente con Claudio Scajola.

Avvicinamenti che non sono piaciuti ad alcuni esponenti politici locali che gravitano intorno al gruppo di Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria. Ben noti i rapporti tesi tra il governatore e il primo cittadino di Imperia.

Laura Cane è stata, infatti, eletta con il sindaco Mario Conio in una campagna appoggiata proprio da Toti e dai partiti del centrodestra: Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia.

Articolo precedenteVallecrosia, tanti lavori in città per la sicurezza e la viabilità. Biasi: “Attenzione alla tutela del bene comune e dei cittadini”
Articolo successivoOspedaletti, domani l’apertura del point elettorale della candidata sindaco Valentina Lugarà