Come era già noto da tempo, il nuovo Consiglio provinciale è praticamente una copia di quello passato con solo due new-entry: Giacomo Chiappori, Sindaco di Diano Marina, e Luca Napoli, Assessore a Taggia, che ha preso il posto di Vincenzo Genduso, arrivato alla fine del suo secondo mandato da Sindaco e quindi incandidabile alle provinciali.

Non si è, invece, ricandidato il Sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano.

Questi gli altri nomi che compongono il nuovo Consiglio: Carlo Capacci, Alberto Biancheri, Domenico Abbo, Antonio Fimmanò, Giacomo Pallanca, Luigino Dellerba e Fabio Perri.

A conti fatti sono nove gli eletti e il Consiglio provinciale perde così un seggio.

A perdere il posto è Alessandro Casano, consigliere di Fratelli d’Italia-AN. La sua lista di centro-destra, “Terre di Ponente”, non ha infatti raggiunto i voti necessari ad assicurargli la poltrona.

Alle elezioni provinciali di ieri hanno potuto votare i sindaci e i consiglieri dei 67 comuni del Ponente.

Articolo precedenteBiciclettata solidale al confine di Ventimiglia, circa 2600 euro a testa di multa
Articolo successivoPonente a rischio sismico: convivenza e prevenzione