L’Associazione Liguria Russia Sanremo Nice Cote d’Azur, dopo il recente viaggio in Russia, dove ha portato alcuni pittori italiani in Crimea, suggellando l’inconfutabile legame storico che in periodo medioevale vedeva la presenza genovese in quei territori, di cui a memoria vi sono le fortezze genovesi, che rappresentano un legame storico culturale indissolubile, ha organizzato con l’Università V.I. Vernadsky e la fondazione Soyuz di Mosca, di cui Presidente Viktor Vesna, il soggiorno di due tecnici-ingegneri italiani che terranno una lectio magistralis ad un concorso culturale ingegneristico con partecipanti da tutta la Federazione Russa.

Il legame tra la Liguria e la Federazione Russa si fa pertanto pregnante di contenuti culturali, sempre più profondi e condivisi, la cultura perno della reciproca conoscenza e del conseguente rispetto e considerazione reciproca, tra i patrocinatori della manifestazione vi è il Ministero della Scienza e dell’Educazione Russo e la, già su menzionata, V.I. Vernadsky University.

I due accademici ing. Chersola Giovanni ed il perito tecnico Omodeo Vanone Giacomo saranno in Crimea dal 16 al 19 dicembre a portare un saluto agli accademici della su menzionata università.

Le attività Liguri e dell’associazione Liguria Russia Sanremo Nice Cote d’Azur in Crimea riguardano, anche, il progetto di Italia Nostra, per quanto attiene il progetto delle “Fortezze Genovesi“, per l’ottenimento di un riconoscimento UNESCO come patrimonio dell’umanità di tutte le fortezze genovesi nel mondo, si ricordano Tabarka, Carloforte, ed altri fondaci genovesi sparsi in tutto il Mediterraneo, ma, di cui, la gran parte si trovano nel mar Nero e nello specifico in Crimea, con le fortezze di Balaclava, Feodosia, ex città di Caffa e Sudak.

La Liguria protagonista nel mondo con unità di intenti con la Federazione Russa, partner esclusivo nella riscoperta di antichi legami storici e culturali, che si rigenerano, anche nei tempi odierni con nuove iniziative e nuove sfide che si devono affrontare senza pregiudizi.

Articolo precedente‘Realizziamo un cortometraggio’: domani ad Arma di Taggia il corso con il regista Simone Caridi
Articolo successivoPallavolo, i risultati della SDP Mazzucchelli nello scorso weekend