Si è appena concluso anche nel Ponente ligure il primo weekend di saldi estivi. Secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio, ogni famiglia spenderà in media per l’acquisto di articoli di abbigliamento e calzature in saldo poco meno di 230 euro, per un valore complessivo nazionale intorno ai 3,5 miliardi di euro.

    I saldi si confermano ancora una volta un momento di promozione commerciale in grado di aiutare le imprese del nostro territorio a sostenere i propri fatturati.

    A Imperia la serata di sabato è stata caratterizzata dalla “Notte bianca dei saldi” nel centro storico di Oneglia (via Vieusseux a via Ospedale, via Monti, Galleria degli Orti), organizzata dal Civ Invia. I negozi della provincia di Imperia offrono un ventaglio di proposte, dagli articoli di abbigliamento agli accessori, con sconti attesi da mesi.

    Il presidente di Federmoda – Confcommercio Imperia, Marco Pastore, commenta: “Il primo weekend di saldi è andato bene, sull’onda dell’anno scorso se non addirittura meglio. Le vendite durante il periodo primaverile non sono andate benissimo perché, complice il maltempo, è calato il turismo. Ora c’è anche più assortimento di prodotti”.

    I saldi, tenendo conto anche di previsioni di vendita pressoché in linea con quelle dell’anno scorso, continuano ad essere appetibili per i consumatori nonostante un contesto di concorrenza globale.