A rischio il futuro di 29 lavoratori impiegati nel Porto di Imperia dalla multiutility Go Imperia.  Secondo quanto emerso, dopo la definitiva decadenza della concessione, decretata dal Consiglio di Stato, la società partecipata dal Comune non potrebbe più continuare l’affitto d’azienda con i curatori fallimentari. Il contratto di affitto è scaduto a fine anno ed è stato prorogato fino al 31 gennaio in attesa di una soluzione per salvaguardare i posti di lavoro.

È già in programma per lunedì prossimo, 8 gennaio, un incontro in Comune a Imperia per trovare una via d’uscita che permetta di non lasciare a casa nessuno.

Abbiamo sentito, in proposito, Fulvio Fellegara, segretario generale della Cgil di Imperia che dice “sono 29 famiglie che da tempo vivono in una situazione di assoluta precarietà La priorità di tutti deve essere quella di salvaguardare i posti di lavoro, dal primo all’ultimo”.