[beevideoplayersingle adstype=”video-ads” videourl=”https://vimeo.com/216374554″ videoadsurl=”https://vimeo.com/224092271″ adsurl=”https://www.sialpieve.com/”]Parte domani la settimana decisiva per il servizio di raccolta rifiuti porta-a-porta della Città dei Fiori.

La rimozione degli ultimi cassonetti su strada è già cominciata e si concluderà sabato prossimo. La data segna anche il termine ultimo per ritirare i kit.

Amaie Energia, la società che gestisce in house il servizio, schiaccia, quindi, il pedale dell’acceleratore per il rush finale. Un cambiamento epocale avviato con il fine di raggiungere le percentuali di differenziata richiesti dalla Regione e dalla Comunità Europea per evitare di incappare i salate sanzioni.

Un avvio che molto ha fatto discutere. Innegabili, infatti, i problemi e i disservizi lamentati dai cittadini ed oggetto di accese discussioni tra maggioranza e opposizione in sede di consiglio comunale.

I vertici di Amaie si dichiarano però soddisfatti e fanno sapere che la raccolta indifferenziata è calata di 20 punti percentuale in meno di un anno: dal 68 al 48% circa.

Insomma, è quasi giunto il momento di tirare le somme e vedere come procederà nei prossimi mesi la macchina messa in moto da Amaie Energia e dall’Amministrazione comunale.

Articolo precedente1994 – Derby a reti bianche tra Imperia e Sanremese
Articolo successivoMeditaggiasca 2017, grande successo dei nostri prodotti d’eccellenza