pontedassio

Pontedassio riprende con entusiasmo i festeggiamenti in onore di San Pietro che, dopo Santa Margherita, è il secondo patrono riconosciuto.

Si comincia venerdì 29 aprile alle 18.00 con la celebrazione della Santa Messa officiata dal parroco Don Matteo Boschetti. La Confraternita di San Pietro Martire da Verona, risalente al XV secolo, propone poi un interessante incontro dedicato alla Sacra Sindone che si terrà nell’oratorio dedicato al santo, accanto alla chiesa principale. Introduce l’evento Don Matteo al quale si avvicenderanno il prof. Nicola Gramondo, che ripercorrerà la storia di questo antico sudario e l’autore imperiese Ugo Moriano che accompagnerà il pubblico in un affascinante viaggio attraverso la letteratura con la presentazione del suo libro “Il Re della Gloria – La stirpe della Sindone”, primo romanzo storico di una trilogia dedicata alla Sacra Sindone. Al termine l’aperitivo preparato dalla Confraternita.

Il giorno successivo, sabato 30 aprile la Proloco di Pontedassio propone una serata all’insegna del buon cibo e della musica. Dopo due anni di pandemia e severe limitazioni per tutti, anche nella sfera della socializzazione e del divertimento, Pontedassio letteralmente “apre le danze” e dĂ  il via al gradito ritorno delle feste campestri con la Sagra delle Fave e del Salame. Sulla piazza del paese tornano le note dell’orchestra Sorrisi & Musica per allietare la serata. Mentre i volontari della Proloco saranno impegnati ai fornelli per preparare i piatti tipici della cucina ligure.

Infine domenica 1 maggio alle ore 17.00 la cerimonia religiosa nella chiesa parrocchiale e la tradizionale processione per le vie del paese con la statua di San Pietro martire portata a spalle dai confratelli.