Approvati, dal Comitato di Sorveglianza riunitosi a Chambery in Francia, 12 progetti dei Piani tematici Pitem e dei Piani territoriali Piter del programma transfrontaliero Interreg Alcotra Italia-Francia 2014-2020, per un totale di circa 16 milioni di euro e con ricadute, in particolare, sulla provincia di Imperia per circa 2,5 milioni di euro. “Sono risorse importanti – spiega l’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti – che avranno ricadute positive sul nostro territorio, in particolare sul Ponente e quindi sulla provincia di Imperia. I progetti che saranno finanziati potranno dare risposte concrete ai fabbisogni dei cittadini in termini di servizi sociosanitari, ma anche per la tutela del territorio e della sua valorizzazione anche in chiave turistica“.

Due i progetti che riguardano i servizi socio sanitari di prossimità e la perdita di autonomia degli anziani nel Piano tematico PITEM PRO-SOL: WE PRO e SENIOR, in cui Regione Liguria collabora con ASL 1 imperiese per portare soluzioni innovative a servizio della popolazione. Il  budget ligure per questi due progetti è di 530 mila euro. Altra tematica affrontata dal Programma di cooperazione territoriale tra Italia e Francia è la protezione del patrimonio naturale da fenomeni di erosione della biodiversità e dei cambiamenti globali. Con questo obiettivo, Regione Liguria partecipa a PITEM BIODIVALP, insieme ad ARPA LiguriA, per coinvolgere attivamente gli attori della provincia di Imperia, attraverso tre progetti COEVA, COBIODIV e PROBIODIV, con una ricaduta economica di circa 920 mila euro.

Approvato anche il piano integrato PITEM PACE, in cui Regione Liguria è partner con un budget di 400mila,  per la valorizzazione del patrimonio culturale dell’area italo–francese materiale e immateriale attraversato le diverse epoche storiche. Il Comitato di Sorveglianza ha approvato, inoltre, il secondo piano integrato territoriale ligure, il PITER PAYS SAGES, che ha come partener Regione Liguria e Provincia di Imperia per un budget di circa 700.000 euro per i primi tre dei cinque progetti previsti: PCCPITER Piano di coordinamento e comunicazione del PITER  Pays-Sages, PAYS ECOGETIQUES, destinato a migliorare  la performance energetica del parco immobiliare delle  amministrazioni pubbliche italiane e francesi  e PAYS AIMABLES , in cui la Camera di Commercio delle Riviere di Liguria collaborerà alla creazione di un prodotto turistico transfrontaliero, puntando sulla valorizzazione del paesaggio culturale e delle produzioni d’eccellenza  delle zone interne della città metropolitana di Nizza, della Provincia d’Imperia e del sud del Piemonte.

Il Comitato ha inoltre deciso di approvare un nuovo bando per utilizzare i fondi ancora disponibili per l’attuale programmazione 2014/2020, dedicando i circa 4 milioni di euro a progetti singoli sulla tematica  dell’offerta educativa e formativa e delle competenze professionali transfrontaliere, principalmente progetti destinati alle scuole.