Politiche giovanili, Taggia guarda al futuro del servizio: al via tavolo di lavoro con le associazioni

Presentato questa mattina a Taggia con la responsabile del settore, Anna Rita Longhi, e l’assessore ai Servizi Sociali, Maurizio Negroni, la nuova progettualità dell’amministrazione che partirà nelle prossime settimane.

“Stiamo attivando un tavolo di co-progettazione insieme alle associazioni e agli enti del terzo settore in modo da coordinare insieme i servizi e le attività dedicate ai giovani,” spiega Negroni.

Lo scopo del tavolo, della durata di due anni e per il quale il Comune ha stanziato una somma di 60mila euro, è quello di andare a migliorare, implementare e aggiungere nuovi servizi.

“Al momento sul nostro territorio abbiamo l’Albero Magico, nei locali della scuola secondaria “Ruffini” di Taggia, che si occupa dei bambini delle elementari e delle medie. Un centro di aggregazione alle ex caserme Revelli per ragazzi dagli 11 ai 17 anni. Un servizio per sostenere i minori da un punto di vista educativo e per sostenere le famiglie; oltre al servizio di routine dedicato alla cura di casi particolari come minori in affidamento o con problematiche. Questi servizi sono aperti anche ai comuni della vallata fino a Carpasio-Montalto,” spiega l’assessore.

“C’è però margine – aggiunge – per fare molto altro grazie alla nostra esperienza e alle idee di chi parteciperà al progetto.”

Le associazioni che vorranno partecipare dovranno presentare una manifestazione di interesse entro e non oltre le 12.00 del 17 luglio. Il primo tavolo sarà invece convocato il 24 luglio alle 10.00.