L’ospite di oggi dell’Intervista di Riviera Time è Piera Poillucci, capogruppo di Forza Italia in Consiglio Comunale a Imperia e candidata nel collegio plurinominale del Senato alle elezioni del prossimo 4 marzo. “È una campagna elettorale ancora ferma ai blocchi di partenza, sebbene manchino soltanto tre settimane al voto”, dice. “È una campagna elettorale che si sta giocando per il momento i sui grandi temi”.

Si è discusso tanto della candidatura “paracadutata” di Giorgio Mulè nel Ponente Ligure. “La notizia è arrivata un po’ a sorpresa”, afferma Poillucci. “Il primo approccio con Mulè è stato molto buono. Dalle prime considerazioni mi sembra che conosca molto bene i problemi del territorio. Il partito correrà e Mulè vincerà. Noi – aggiunge la candidata – puntiamo a governare Comune, Regione e Governo. Credo che Mulè possa completare questa filiera in maniera eccellente”.

Conclusione dedicata ai temi locali e, in particolare, al bilancio di Imperia. “L’amministrazione Capacci non ha né i numeri strettamente del bilancio, né i numeri in Consiglio comunale perché venga votato”, dichiara Poillucci, che esclude un appoggio esterno di parti dell’opposizione su questa singola pratica: “I bilanci sono la somma di quello che si è fatto, se non condividi l’azione amministrativa di un sindaco – conclude – non puoi votargli il bilancio”.