video

Che tempo farà a Pasqua? È questo uno degli interrogativi più gettonati a ridosso delle festività pasquali, momento in cui, solitamente, si pensa a organizzare pranzi all’aperto e gite fuori porta. Interrogativo che rimane attuale anche quest’anno, nonostante le restrizioni e l’inserimento in ‘zona rossa’, per non rinunciare, almeno, a un pic-nic in giardino.

Ne abbiamo parlato con l’imperiese Giovanni Nebbia, tecnico del suono di professione e appassionato di meteorologia.

“Sabato avremo un primo calo di temperature – spiega – collegato a questo calo ci saranno fenomeni di instabilità tra la sera di sabato e la prima parte della mattina di domenica. Superato questo momento, la giornata si dovrebbe aggiustare.

Per lunedì possiamo dire che in linea generale ci troveremo sottovento, e questo ci dovrebbe salvare dalle precipitazioni che sono al momento previste. Quindi c’è una bassissima probabilità di avere precipitazioni: i modelli ci indicano delle piogge, ma ragionandoci sopra, possiamo vedere che il vento contrario tendenzialmente andrà a smorzarle. Direi che anche la Pasquetta,nonostante una nuvolosità più compatta, dovrebbe essere salva”.

Il weekend di Pasqua arriva dopo una settimana di sole e caldo anomalo: “In questi giorni abbiamo avuto una forte risalita di un promontorio di alta pressione africana, che sicuramente è espressione di un cambio di passo del clima – spiega Giovanni Nebbia. – È sicuramente un momento di anomalia del tempo, lo stesso tipo di anomalia che abbiamo avuto nel mese di febbraio, con una primavera anticipata”.

Articolo precedenteRally di Sanremo, contributo di 60mila euro dalla Regione. La consigliere Cerri: “Cifra significativa per un evento che da 68 anni fa puntare i riflettori anche sul nostro entroterra”
Articolo successivoCalcio, domani Sanremese – Bra mentre i tifosi contestano il possibile ingresso in società del genovese Perpignano