video
03:16

Poco meno di un mese all’evento sportivo dell’anno per la valle Arroscia e non solo: il Giro d’Italia 2022. La corsa rosa venerdì 20 maggio partirà infatti da Sanremo per arrivare a Cuneo attraversando l’entroterra imperiese per poi imboccare, in salita a differenza di quanto visto nell’inedita Milano-Sanremo 2020, il colle di Nava.

Un’occasione promozionale pressoché unica per il territorio che per un giorno avrà addosso gli occhi degli amanti delle due ruote di tutto il mondo. Particolarità per Pieve di Teco, capoluogo della sopradetta valle, è che al suo centro in via Eula sarà posto un traguardo volante prima del gpm del Nava.

Una ciliegina sulla torta di cui abbiamo parlato con il sindaco Alessandro Alessandri che a Riviera Time si è proiettato verso l’importante appuntamento: “Il Giro torna sulle nostre montagne liguri salendo sul col di Nava per andare a Cuneo. Sarà davvero un importante momento sportivo per il nostro territorio – dice. Qui a Pieve avremo il traguardo volante, chi lo taglierà per primo avrà in premio anche dei prodotti locali, mentre a Nava ci sarà il gran premio della montagna, la valle Arroscia sarà insomma protagonista di una grande corsa ciclistica.

Speriamo che la gara ci possa portare un indotto di visibilità turistica – continua il primo cittadino. Il ciclismo, di tutti i generi, vive un momento di grande popolarità e quindi ci auguriamo che come successo qualche anno fa dopo la tappa sulla ciclabile di San Lorenzo possano arrivare da noi un grande numero di appassionati per percorrere le nostre strade”.

Strade che saranno presto oggetto di un’importante opera di restyling: “Stiamo lavorando e grazie al programma di aree interne nei prossimi tre anni avremo 3 milioni di investimenti sulla manutenzione per avere dunque vie più percorribili anche con le biciclette”.