Cuore pulsante di Sanremo, Piazza Bresca è allo stesso tempo uno dei più belli e più amati luoghi della città.

Si trova a due passi dal Porto Vecchio ed un tempo era un piccolo borgo marinaro oggi trasformato in una vera e propria oasi del turismo.

La piazza è intitolata a Capitan Bresca, sanremese legato all’obelisco di Piazza San Pietro in Vaticano.

Il 10 settembre 1586 si trovava a Roma mentre stavo innalzando l’obelisco. Fu lui a gridare il celebre «Aiga ae corde!» Acqua alle corde, per evitare che queste si spezzassero durante l’operazione. Questo gli valse il privilegio papale di fornire al Vaticano i parmureli per la Domenica delle Palme.

La fontana ottocentesca nella parte alta ricorda il celebre obelisco e rimane simbolo della piazza stessa.

Un altro importante legame con la storia è la lapide dedicata all’eroe dei due mondi, di casa a Sanremo, e sulla quale si legge: “Da questa casa Giuseppe Garibaldi nel dì 22 settembre 1848 confortò il popolo a non disperare nelle sorti d’Italia”.

Il colore della piazza è il verde. Le palme si alternano agli alberi d’arancia.

La vita in Piazza Bresca comincia già alle prime luci dell’alba. La mattina il pesce fresco, pescato davanti alle coste della Città dei Fiori, rifornisce le pescherie e i tanti ristoranti d’eccellenza che animano la piazza.

Ma è la sera che Piazza Bresca si scatena. Con i suoi bar e locali è, infatti, il centro della movida sanremese e sono centinaia le persone che si danno appuntamento tra i dehor per ascoltare buona musica e bere un drink in compagnia.