agricoltura

In questi giorni si stanno definendo le ultime linee guida per il nuovo PSR della Regione Liguria che accompagnerà gli agricoltori fino al 2027.

Ma non mancano i malumori da parte di quest’ultimi, specialmente da parte dei più giovani che vedono ridursi le risorse a loro destinate.

“Siamo d’accordo con l’istituzione di un fondo per l’inizio attività per gli over 40 anche se in tutta Italia sono solo 4 le regioni, compresa la Liguria, che hanno previsto questa nuova misura del PSR – dice Marta Trevia, presidente AGIA (Associazione Giovani Imprenditori Agricoli) CIA Imperia. â€“ Quello che però più preoccupa è la ripartizione di queste risorse troppo sbilanciata: ai giovani agricoltori, che ricordiamo sono quelli under 40 che si insediano la prima volta in agricoltura, sono dedicati circa 8 milioni di euro; nella misura prevista per i nuovi agricoltori over 40 sono destinati ben 5 milioni e 800mila circa, vuol dire il 41% dei fondi destinati alle nuove attività”.

“Nelle altre regioni – continua Mattia di Tullio, presidente AGIA CIA Liguria â€“ la ripartizione dei fondi è profondamente diversa, molto più a tutela degli under 40 anni. La Toscana, ad esempio, prevede una percentuale del 14.8% per i nuovi agricoltori, la Campania 14.4% e la Basilicata 29.4%”.

“Ci auspichiamo che la Regione Liguria accolga le nostre osservazioni – conclude Stefano Roggerone, presidente CIA Liguria â€“ e ascolti le preoccupazioni di noi agricoltori su questo aspetto come sui criteri di selezione e le modalità di gestione dove pare confermarsi la procedura a graduatoria, modalità verso la quale ribadiamo tutta la nostra perplessità. Auspichiamo che queste, come le altre numerose e puntuali osservazioni, siano oggetto di confronto e vengano accolte”.