È stato approvato nei giorni scorsi dal consiglio regionale ligure il Piano sociosanitario di programmazione 2017-2019. “Adesso c’è una programmazione certa”, sottolinea l’assessore alla Sanità, Sonia Viale. “Il piano non chiude nessun ospedale, anzi li potenzia con la riapertura di alcuni pronto soccorso”.

Tra questi, verrà ripristinato anche il pronto soccorso a Bordighera, attraverso l’ingresso di privati convenzionati nel Saint Charles. “Per noi era un punto importante”, sottolinea il sindaco della Città delle Palme, Giacomo Pallanca. “Abbiamo un ospedale a cui si rivolgono 120mila persone nelle persone di maggiore affluenza”.

La riorganizzazione della rete ospedaliera prevede poi la costruzione di un nuovo ospedale per ogni macro area. Per quanto riguarda il Ponente, è stata individuata Arma di Taggia come location per la nuova struttura. “Siamo orgogliosi che sia stata individuata il nostro territorio”, commenta il sindaco di Taggia, Mario Conio. “penso che la soluzione migliore sia a Nord della Stazione Ferroviaria. Siamo pronti a confrontarci con Regione e Asl su un progetto che sia davvero innovativo”.