È stato ospite nei nostri studi il consigliere d’opposizione a Vallecrosia, Fabio Perri, che ha fatto un primo bilancio della nuova amministrazione guidata dal primo cittadino Armando Biasi.

“Questa amministrazione ha sicuramente un intento propositivo, ma in questi primi 100 giorni li abbiamo visti occuparsi di piccole cose e di manutenzione. Capiamo i tempi lunghi della burocrazia, ma noi e la città ci aspettavamo qualcosa in più visto le promesse in campagna elettorale,” commenta il consigliere.

Perri ha poi lamentato una “completa mancanza di collaborazione con l’opposizione”.

“Giusta la ricerca del contatto e della collaborazione con i cittadini che il sindaco sta cercando. Purtroppo questa collaborazione manca con le minoranze. Lo dimostra il fatto che le commissioni consiliari non vengono convocate. Noi consiglieri d’opposizione scopriamo le progettualità importanti proposte dall’amministrazione dai social media e dagli articoli sui giornali. Questo non è il modo corretto di confrontarsi, anche perché il nostro contributo vuole essere costruttivo, fornendo idee e spunti per il bene della città,” attacca Perri.

Tra i temi che più hanno fatto discutere sia la cittadinanza, sia l’opposizione, c’è il coinvolgimento di alcuni richiedenti asilo per alcuni lavori di manutenzione della città.

“Ben venga questo tipo di collaborazione. Non si capisce però perché in altri comuni viene fatto a costo zero mentre a Vallecrosia il Comune riconosce 17 mila euro alla cooperativa che gestisce i migranti. Questi soldi potevano essere usati per coinvolgere, tramite i Servizi Sociali, residenti in difficoltà, mantenendo comunque la collaborazione, sotto forma di volontariato, con i richiedenti asilo. La città avrebbe avuto più persone a lavoro sulle strade e allo stesso tempo avremmo aiutato concretamente alcuni cittadini in difficoltà,” conclude.

Nell’intervista a tutto campo, il consigliere Perri ha toccato numerosi altri argomenti.