Perinaldo, Don Rito Alvarez: "Utilizziamo questo momento per riflettere su ciò che conta davvero"

Abbiamo contattato Don Rito Alvarez parroco di Perinaldo, che ci ha raccontato come vive questo periodo.

“Siccome non è possibile assistere alla celebrazione della Santa Messa – dice Don Rito – mi sono organizzato creando un canale YouTube e facendo le dirette della messa su Facebook. In questo modo tutti coloro che lo desiderano possono assistere da casa alla celebrazione della Santa Messa.

I fedeli hanno reagito molto bene, anche le persone anziane si sono fatte aiutare dai più giovani per poter seguire la Messa online. Ho cercato di mantenere l’unione facendo sentire la mia vicinanza in una parrocchia che ha reagito molto bene.”

“Mi auguro – prosegue Don Rito – che dal 4 maggio si sia più liberi e come si va a fare la spesa al supermercato, si possa anche andare in chiesa, sempre mantenendo la giusta distanza e attenendosi alle norme previste, perché è fondamentale rispettare le regole che ci vengono imposte.

Mi auguro, di poter anche eseguire la benedizione delle case, sicuramente in modo diverso, essendoci a Perinaldo molte campagne, può essere una buona idea benedire la casa dal cancello, trovo sia un gesto di vicinanza e unione.”

Essendo Don Rito Alvarez originario della Colombia, gli abbiamo chiesto che situazione stiano vivendo nel suo paese a causa del Covid-19.

“La situazione è tragica – afferma Don Rito – in quanto il governo ha predisposto una chiusura totale con regole ferree, la povertà è cresciuta in modo esponenziale e i guerriglieri hanno preso il sopravvento.

Concludo dicendo che questo periodo è sicuramente difficile, ma possiamo riflettere su quali siano davvero le nostre priorità e lasciare da parte le cose che ci sono servite sino ad ora solo per riempire gli spazi vuoti”.