Serata di gioia ed emozioni ieri sera alla Piazzetta dei Diritti della CGIL, in via Pallavicino 13 a Sanremo, per una doppia festa in onore di Alfredo Schiavi, partigiano e attivista politico molto conosciuto nel comune matuziano.

Durante la serata è stato presentato libro ‘Dare per Avere’, scritto dallo stesso Schiavi a quattro mani con Enrico Revello, un decalogo sulla figura ‘dell’uomo sandwich’ e su come approcciarsi all’attività politica e sindacale.

Ma soprattutto sono stati festeggiati i 94 anni di Alfredo Schiavi. Una grande festa alla quale hanno presenziato famigliari, amici, compagni della CGIL e anche gli ex sindaci di Sanremo Claudio Borea, Maurizio Zoccarato e l’attuale sindaco Alberto Biancheri.

Tante le parole di elogio e di affetto per Alfredo, il segretario generale CGIL Fulvio Fellegara: “Quando si conosce una persona così speciale, si ha la possibilità di passare un momento con lui è un arricchimento per tutti.”

“Un sentimento di gratitudine ed affetto per Alfredo Schiavi” commenta Enrico Revello segretario SPI CGIL “un uomo che da 72 anni con lo stesso entusiasmo ed energia si dedica nel portare avanti le istanze della CGIL.”

L’ex sindaco Claudio Borea commenta: “Una persona che mette al centro delle sue iniziative la voglia di comunicare in positivo, con un’attenzione particolare al bene comune.”

L’ex Sindaco Maurizio Zoccarato: “È una persona che sa colpire, farsi notare e punzecchiare talmente bene che alla fine, durante il mio mandato, siamo diventati amici. Lo ricordo sempre presente a ogni consiglio comunale e manifestazione con uno spirito di grande educazione.”

“Una persona genuina e leale, in questi anni è stato mio sostenitore,” racconta il sindaco Alberto Biancheri “in questi sei anni mi ha anche criticato per quelle battaglie in cui credeva e che portava avanti con positività e per questo lo apprezzerò sempre.”

Nel video di Riviera Time le interviste integrali a Fulvio Fellegara, Enrico Revello, Claudio Borea, Maurizio Zoccarato, Alberto Biancheri e un commento di Alfredo Schiavi.