video
04:44

Il nome non è casuale: si chiamano “Piccole Canaglie” e questo è chiaro ancor prima di incontrarli. Siamo nelle ex caserme Revelli di Taggia ed un vociare riempie allegramente l’aria: ed eccoli sfrecciare in sella alle loro colorate biciclette, tanti bambini pieni di energia e grinta, chiassosi e sudati con tanta voglia di divertirsi.

Tre allenamenti settimanali organizzati da Nuova Ciclistica Arma per avvicinare i più giovani al ciclismo, come ci racconta il presidente Alessandro Oddone: “La bicicletta è uno sport meraviglioso, all’aria aperta dove si fa molta aggregazione. E’ libertà e abbiamo la fortuna di avere un territorio che si presta a questa disciplina”.

A sorvegliare le canaglie c’è Alex Roland che ha creato questo gruppo: “Siamo partiti con due bambini, ora abbiamo 18 tesserati con i quali abbiamo iniziato a partecipare a gare in Liguria e Piemonte. La bici è il più bello e più difficile degli sport, perché quando cadi l’asfalto è sempre lì ad attenderti. Ma ci si rialza sempre, imparando a migliorarsi”.

La bellezza di assistere alla nascita di piccoli grandi sportivi in ciò che lo sport dovrebbe sempre essere: passione, fatica e tanto sano divertimento.