“Io sono orgogliosa di essere balneare e di essere bagnina”. Ha il tono fiero di chi ama ciò che fa Patrizia Lerda, che a Riviera Time racconta la sua “vita salmastra”. “Sono arrivata qui nel 1989 quando ho conosciuto mio marito”, ricorda. “Amo questo lavoro, amo queste spiagge, che sono così belle grazie al lavoro dell’uomo”.

    Patrizia ricorda anche come sono nate, nell’Ottocento, le imprese balneari e spiega come oggi siano quasi 30 mila in Italia, gestite nella stragrande maggioranza a livello familiare. “Credo sia questo il motivo del successo. Più che un lavoro è una grande famiglia”.