video

Dal dolce al salato, il pranzo di Pasqua della tradizione ligure è ricco di portate gustose e abbondanti, ma basato su ingredienti semplici della cultura contadina.

Il piatto che più di tutti rappresenta questa festività è sicuramente la torta pasqualina, un classico della cucina genovese, risalente al 1400. Solitamente è farcita con un ripieno a base di bietole, ricotta (o prescinsêua) e uova, che si scoprono al taglio della prima fetta. Il tutto racchiuso in sfoglie di pasta sottili.

Se la torta pasqualina è diffusa soprattutto nel levante ligure, nella zona di ponente si preferisce la classica torta verde. Qui, la tradizione culinaria prevede altri piatti, come tagliatelle, ravioli, coniglio alla ligure, capretto, agnello con carciofi, per terminare con le bugie bagnate con l’acqua di fiori di arancio amaro. Immancabili, a centro tavola, le uova bollite da distribuire ai commensali.

A raccontarci i piatti tipici della nostra terra e la loro preparazione è Piero Guglielmi, del ristorante ‘A Scibretta’ di Bordighera.

Articolo precedenteCovid, Toti: “Liguria prima regione per accelerazione nella campagna vaccinale. Caso trombosi al San Martino in corso di accertamenti”
Articolo successivo“Il valore religioso della Pasqua è la resurrezione, la rinascita che tutti stiamo aspettando come una liberazione”. Gli auguri del Vescovo Antonio Suetta