L’ospite di oggi dell’Intervista di Riviera Time è l’assessore di Vallecrosia Emidio Paolino. Da circa 30 anni si occupa di amministrazione nella cittadina del Ponente ligure. Ha mai pensato di farsi da parte? “Si, ci ho pensato più di una volta”, racconta. “Alle ultime elezioni mi sono detto: questa è l’ultima. In effetti, ad oggi non ho ancora deciso sul futuro. Andare avanti o smettere dipende dal contesto, politico e personale”.

Paolino fornisce un giudizio positivo ad oggi dell’amministrazione Giordano. “A differenza di quanto accade solitamente, non abbiamo trovato nulla. Abbiamo dovuto fare tutto da zero”, afferma l’assessore. “In questi cinque anni ci siamo resi conto di quello che manca alla cittadinanza. Purtroppo non siamo riusciti a intervenire su tutto per mancanza di disponibilità economiche”.  L’assessore ricorda poi il lavoro fatto per l’area ex Molinari, per la Tonet e per la Fassi.

Infine, Paolino spiega le ragioni della sua adesione alla Lega. “L’ho fatto perché condivido i valori che vengono espressi sul tema immigrazione: prima gli italiani, poi gli altri. Inoltre, ho aderito in tempi non sospetti e senza alcun calcolo elettorale. Poi non nascondo che il rapporto con gli esponenti regionali è ottimo e che queste importanti opere sono state possibili anche grazie alla Regione Ligure”.