L’ospite di oggi dell’Intervista di Riviera Time è il sindaco di Bordighera, Giacomo Pallanca, che spiega i risvolti positivi che avrà l’operazione Angst per la città di Bordighera. “La cosa importante è la demolizione e la ricostruzione del Palazzo del Parco, con l’accentramento degli uffici comunali. Oltre a questo, ci saranno degli spazi di aggregazione e interverremo anche sul teatro, che non vede interventi dalla fine degli anni 90”.

Si passa poi al ospedale Saint Charles, per il quale è stato di recente pubblicato il bando per l’affidamento della gestione ai privati. Una gestione privata che – secondo le intenzioni della Regione Liguria – porterà alla riapertura del Pronto Soccorso. Ma quando? “Le tempistiche, ottimisticamente parlando – sottolinea Pallanca – ci portano al 2019. Per quanto mi riguarda, mi auguro che potremo vedere arrivare i privati nel primo semestre del 2019”.

Il sindaco commenta poi i recenti fatti di cronaca accaduti a Bordighera. “La situazione è che uno scippo va in prima pagina per Bordighera. Significa che le condizioni di sicurezza reali ci sono”, afferma Pallanca. “Questo non vuol dire che non ci sia attenzione. Ci sono piccole cose, come il furto del verde o il furto in qualche negozio, ma l’episodio recente, con una signora picchiata e scippata, è unico e tale deve rimanere”.

Il primo cittadino si avvicina alla scadenza del proprio mandato. Cosa farà? “Aspettiamo la data del cinque marzo, anche se le idee già ci sono. Abbiamo fatto tanto lavoro e c’è ancora tanto da fare”, dichiara Pallanca, che poi dà un giudizio a questi suoi cinque anni da sindaco: “Direi una piena sufficienza per molte cose e una scarsa sufficienza per altre dovuta a scarsa esperienza iniziale. Considerate che eravamo dodici persone che non avevano esperienza amministrativa e si veniva da anni di commissariamento”.

“Negli ultimi tre anni abbiamo portato 27 milioni di lavori, 17 di cassa comunale e 10 di cofinanziamento. Adesso altri 12”, ricorda il sindaco. “In tutto sono 39 milioni. Credo che per un’amministrazione che ha iniziato senza basi sia un risultato straordinariamente positivo”.