lavoro

Secondo l’analisi di Confartigianato, migliorano i tempi di pagamento della Pubblica Amministrazione, e in Liguria soltanto un comune su tre rispetta i termini di legge.

“La sanità ligure è sostanzialmente in regola, spiega Giancarlo Rossi, presidente di Confartigianato Liguria, visto che è passata dai 164 giorni del 2012 ai 62 giorni del 2016. Occorre, continua Rossi, invece migliorare la performance dei tempi e dei volumi saldati dai Comuni liguri, perché il ritardo comporta un ingiusto e nocivo indebitamento delle nostre imprese nei confronti del sistema bancario.”

Nella nostra regione, secondo l’Ufficio studi di Confartigianato, i Comuni che pagano i loro fornitori entro i 30 giorni di legge sono il 33,3% ed il tempo impiegato è di 54 giorni. L’analisi dell’ufficio ha messo sotto la lente di ingrandimento almeno 50 amministrazioni esaminando i dati del 2016 del Ministero dell’Economia e delle Finanze. La Liguria si piazza al 12 posto nella classifica nazionale, con una media di 58 giorni.

Articolo precedenteMigranti usano la fogna per scappare, salvati dai vigili del fuoco francesi
Articolo successivoPartito Democratico, Davide Caldani è il nuovo segretario di Taggia