Prosegue l’iter burocratico per far ripartire il cantiere del porto di Ospedaletti, ormai abbandonato da anni.  

Il mese scorso sono stati presentati gli elementi del nuovo porto: un bacino acqueo di 48 mila metri quadrati, che corrisponde a 350 posti equivalenti 12 metri, 12 mila metri al massimo di strutture a terra con spazi commerciali, turistici e direzionali, una struttura balneare con bau beach, porto a secco per le associazioni, spazi verdi e una nuova viabilità di accesso, un cantiere di rimessaggio di mille metri.

“Tra circa una settimana adottiamo in consiglio comunale la normativa che fa variante al piano regolatore per dare tutto l’iter a livello regionale per le eventuali osservazioni – commenta il sindaco Paolo Blancardi -, e per poterlo poi approvare in modo definitivo in consiglio. Poi si potrà decidere la tipologia di bando da fare”.

Il porto di Baia Verde è fermo da anni e l’obiettivo del Comune è quello di veder ultimata la struttura.