la piccola ospedaletti

In concomitanza con l’evento “Passeggiando e Assaporando” che si terrĂ  questa domenica 5 maggio, l’amministrazione Cimiotti ha organizzato una particolarissima esposizione di rose antiche.

Per tutta la durata dell’appuntamento enogastronomico, il centro polivalente La Piccola (ex scalo merci) ospiterĂ  ben quindici varietĂ  antiche di rose, anche in omaggio alla dicitura corrente ‘Ospedaletti, cittĂ  delle rose’.

Non tutte le rose esposte sono state coltivate sul territorio locale dove questa coltivazione ebbe inizio nella seconda metĂ  del 1800, e sono creazioni di ibridatori di quei tempi originari soprattutto della Francia ma anche del Canada, della Gran Bretagna e della Svizzera.

La piĂą antica è la ‘Cuisse de Nymphe’ detta anche La Virginale di color rosa incarnato che risale addirittura al 1600, ma ci sarĂ  anche la ‘Charles De Mills’ di colore cremisi volgente al rossastro porpora che risale al 1746. Tutte le altre, una parte delle quali sono state coltivate sul nostro territorio, sono state create successivamente tra il 1800 e il primo ‘900.

L’amministrazione comunale ringrazia il vivaio “Nino Sanremo” specializzato in produzione e commercio di rose antiche e moderne che ha accettato la proposta e che fornirĂ  le quindici varietĂ  in esposizione.

Il centro La Piccola, presso il quale terminerĂ  il percorso di “Passeggiando e Assaporando”, ospita giĂ  al suo interno un’interessante mostra fotografica storica dedicata ai 100 anni di vita del Comune di Ospedaletti, e solo e soltanto nella giornata di domenica 5 maggio si arricchirĂ  della mostra di varietĂ  antiche di rose, alcune delle quali coltivate in passato dai floricoltori del posto.

L’ingresso a La Piccola per visitare l’esposizione temporanea di rose antiche è libero e gratuito, a prescindere dalla partecipazione all’evento “Passeggiando e Assaporando”.