Daniele Cimiotti

In merito alla pubblicazione su alcuni organi di stampa riguardo notizie di assembramenti o di mancato rispetto delle regole anti Covid e di controlli da parte degli organi competenti, in occasione dei festeggiamenti di ‘Aspettando San Giovanni’ in programma due sere fa ad Ospedaletti, l’Amministrazione Comunale intende precisare che:

*) tutti i presenti sono stati sottoposti a controlli di temperatura corporea;

*) a tutti i partecipanti sono state offerte, ovviamente a titolo gratuito, mascherine di protezione per chi ne fosse sprovvisto;

*) diverse confezioni di gel igienizzante erano a disposizione di tutti i presenti;

*) il distanziamento a cui si sono attenuti tutti i presenti era stabilito dagli stalli che il Comune ha provveduto ad installare da un paio di settimane sulle sue spiagge libere;

*) il controllo dei comportamenti è stato curato dalla presenza della Polizia Comunale.

L’evento, la cui tradizione è profondamente radicata tra gli abitanti di Ospedaletti, ha visto una grande partecipazione di residenti ed è durato poco piĂą di tre ore. Nella manciata di minuti in cui il figurante che rappresentava San Giovanni nel suo arrivo sulla spiaggia, le persone si sono accalcate per accoglierlo ed ascoltarlo, creando un inevitabile assembramento che è stato cronometrato poco oltre i sei minuti complessivi, vale a dire tra il 2% e il 3% dell’intera durata dell’evento.

In quel frangente, i presenti sono stati invitati ripetutamente al rispetto delle norme e per evitare il protrarsi dei festeggiamenti è stato deciso di concludere la serata alle 23,30 in leggero anticipo rispetto al previsto.

L’Amministrazione Comunale non intende neppure commentare la notizia, completamente priva di fondamento, di accensione di falò o qualsivoglia fuoco, ad eccezione delle fiaccole portate dai figuranti e tenute evidentemente sotto completo controllo dagli organizzatori della ricorrenza.

I festeggiamenti in onore di San Giovanni sono proseguiti anche ieri sera con le celebrazioni canoniche e l’inaugurazione della piazza dedicata al Santo Patrono, completamente riqualificata, alla presenza di un numeroso e composto pubblico che ha assistito nel totale rispetto delle norme vigenti. Al simbolico taglio del nastro per la chiusura dei lavori è stato invitato ed ha partecipato anche l’ex Sindaco Paolo Blancardi (alla cui amministrazione si deve l’avvio dell’iter procedurale) e gli architetti progettisti Francesca Buccafurri e Pietra Alborno che hanno redatto il progetto e sovrinteso alla sua realizzazione.

“Un particolare ringraziamento – dice il Sindaco Daniele Cimiotti – va rivolto alla squadra dei volontari VOS che ha curatola sistemazione delle aiuole a ridosso della chiesa, alla Protezione Civile che ha abbellito la scalinata e non per ultimo Giovanni Comino che da ben 32 anni interpreta il ruolo di San Giovanni e che ci permette di poter godere di questa bellissima rappresentazione vivente insieme con i suoi ‘discepoli’. L’evento ‘Aspettando san Giovanni’ e la successiva celebrazione è una di quelle feste tradizionali che identificano la nostra storia, la nostra cultura e il nostro essere ospedalettesi, a cui non dobbiamo rinunciare”.

Eventi – Domani e sabato sono in programma due eventi ad Ospedaletti. In ordine temporale, il primo si chiama “Si ritorna alla Vita” ed è organizzato da Gino Garibaldi, da quindici anni proprietario della terrazza-caffè Alexandra, con il patrocinio del Comune. A partire dalle ore 21 di venerdì 26 giugno è prevista una cena con accompagnamento musicale con protagonista il soprano Claudia Sasso accompagnata al pianoforte dal maestro Antonio Puntillo. Il grande richiamo della serata è garantito anche dalla scenografica ed imperdibile illuminazione del parco di Villa La Sultana che si trova esattamente di fronte all’Alexandra. Su sollecitazione del Comune, il parco e i giardini che circondano la prestigiosa dimora sono stati recentemente ripuliti rendendo nuovamente visibile la veste architettonica di Villa La Sultana che fu la sede del primo casinò d’Italia. Domani sera la villa e il suo parco saranno illuminati garantendo un effetto scenico di grande e suggestivo impatto.

Il giorno successivo, sabato 27 giugno, come giĂ  precedentemente comunicato si svolgerĂ  ‘A cielo aperto’ con protagonista lo scultore del legno Barba Brisiu e gli artisti-pittori di Ospedaletti che esporranno le loro opere in una galleria all’aperto nelle piazze del comune, mentre Barba Brisiu creerĂ  un’opera dalla postazione sul Piazzale al Mare che poi donerĂ  ad Ospedaletti.

Articolo precedenteAlice Salvatore (ilBuonsenso): “Albergatori presi in giro dal Bonus vacanze”
Articolo successivoImperia, riaprono i musei cittadini e a Villa Faravelli spunta un nuovo murales