ospedaletti

Dopo due mesi e mezzo, ieri mattina tre mamme ucraine e le loro tre giovani figlie hanno lasciato la sistemazione di prima accoglienza che le era stata offerta dal Comune di Ospedaletti per recarsi nel centro accoglienza profughi messo ufficialmente a disposizione dalla Prefettura.

Solo quattro giorni fa (venerdì 27 maggio) la responsabile della cooperativa che gestisce il centro di accoglienza profughi di Triora ha contattato il Comune poichĂ© aveva la disponibilitĂ  di posti per accogliere questi nuclei familiari, mentre altre due donne ed una bambina, anche loro ospitate ad Ospedaletti, avevano deciso di rientrare nella loro nazione d’origine.

Ieri mattina al momento del commiato, le signore e i loro bambini hanno voluto salutare e ringraziare il Comune rappresentato dall’assessore Salimbeni e tutte le dipendenti dell’Ufficio Servizi sociali per l’accoglienza ricevuta e per l’affetto dimostrato dagli ospedalettesi.

Il centro di prima accoglienza allestito dal Comune di Ospedaletti resta a disposizione per eventuali nuovi arrivi.